Tutte le News

MISURE URGENTI CONTENIMENTO COVID-19 - ORDINANZA SINDACALE

Visti:

• il DPCM 8 marzo 2020, recante: “Ulteriori disposizioni attuative del decreto legge 23 febbraio 2020 n. 6, misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19:

• Il DPCM 9 marzo 2020 “Ulteriori disposizioni attuative attuative del decreto legge 23 febbraio 2020 n. 6, misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19:

• Il DPCM 11 Marzo 2020 “Ulteriori disposizioni attuative attuative del decreto legge 23 febbraio 2020 n. 6, misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19:

• Le ordinanze  del Presidente della Giunta Regionale della Campania  ed in particolare la n.15 del 13.03.2020 con cui è fatto obbligo a tutti i cittadini della Regione Campania di rimanere nelle proprie abitazioni, specificando le motivazioni per cui i medesimi possono spostarsi:

- Comprovate esigenze lavorative

- Situazioni di necessità

- Motivi di salute

Considerato che è evidente lo stato di emergenza per la salute pubblica:

Ritenuto che l’obiettivo prioritario è contenere il contagio del COVID-19, prevenendo e reprimendo ogni tipo di spostamento che non sia riconducibile alle fattispecie sopra evidenziate;

Considerato, altresì, che esistono sul territorio comunale casi di positività al COVID-19 e che esistono casi di quarantena per contatto con soggetti positivi al COVID-19;

Evidenziato che sul territorio del Comune di Castel Volturno insiste un numero altissimo di  abitazioni adibite a “seconda casa”;

Rilevato che da controlli da parte della Polizia Comunale  è emerso che  cittadini provenienti da Comuni limitrofi e dall’area metropolitana di Napoli hanno, di fatto, stabilito a Castel Volturno la propria dimora senza che lo spostamento fosse  riconducibile a specifiche esigenze o ad uno stato di necessità;

Considerato l’evolversi della situazione epidemiologica, il carattere diffusivo dell’epidemia e l’incremento dei casi su tutto il territorio nazionale;

Rilevato inoltre dai controlli effettuati dalle Forze di Polizia ancora numerosi sono i casi di soggetti che continuano a frequentare spazi aperti, strade e spiagge con la motivazione di praticare attività motoria o senza un giustificato motivo;

Tenuto conto che non risulta possibile assicurare in maniera certa il rispetto delle prescrizioni emanate dagli Organi di Governo, sia nazionali che regionali;

Visto  l’art. 50 del decreto legislativo 267/2000 che demanda  al Sindaco la competenza dell’adozione di  ordinanze contingibili e urgenti, in caso di emergenze sanitarie o di igiene pubblica;

Ritenuta la necessità di garantire la salute pubblica e di attivare, in sede locale, in coerenza con le disposizioni sopra richiamate, ed in aggiunta alle misure di profilassi di carattere generale, misure sanitarie di prevenzione e contenimento specificatamente riferite agli eventi sul suolo pubblico;

Visto Il Dlgs n. 267/2000 T.U.E.L.

O R D I N A

 DALLA DATA ODIERNA FINO A NUOVE DISPOSIZIONI

1. è fatto divieto ai non residenti presso la città di Castel Volturno  di occupare a qualsiasi titolo le abitazioni ricadenti sul territorio comunale della città, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di salute o di assoluta necessità;

2. il divieto di circolazione con qualsiasi mezzo, velocipedi (a trazione umana e/o assistita), ciclomotori e motoveicoli, monopattini, autoveicoli, autocarri e mezzi d’opera (di qualsiasi natura), salvo per i motivi espressamente previsti dal DPCM del 11.03.2020;

3. l’interdizione assoluta di ingresso ed in transito di persone e veicoli, provenienti da altri Comuni, nella città di Castel Volturno, salvo che per i motivi espressamente previsti dal DPCM del 11.03.2020, per la durata dell’intera settimana;

4. la chiusura di tutti i parchi, giardini ed aree verdi aperti al pubblico, di proprietà comunale, con o senza recinzione, con divieto di ingresso e di stazionamento all’interno degli stessi;

5. il divieto di praticare attività sportive e motorie all’aria aperta, strade e spiagge, che sono consentite esclusivamente a coloro che ne hanno bisogno per oggettivi motivi sanitari, certificati o facilmente certificabili, nel rispetto delle relative precauzioni e nell’immediata vicinanza delle proprie abitazioni;

6. il divieto di accesso a tutte le spiagge della città di Castel Volturno  predisponendo a cura della Polizia Locale, delle Forze dell’Ordine, della Capitaneria di Porto precisi punti di sorveglianza;

7. la sollecitazione a tutta la cittadinanza di procedere ai necessari approvvigionamenti alimentari, utilizzando per tale attività un solo componente del nucleo familiare e ove possibile, recarsi nei punti vendita più vicini alla propria abitazione e nel caso avvalersi del servizio di consegna a domicilio nonché di effettuare spese limitate agli effettivi beni di necessità;

8. la sollecitazione a tutta la cittadinanza ad attenersi rigorosamente alle misure restrittive urgenti ed indifferibili così come indicato nei DPCM (lavoro, approvvigionamenti alimentari e salute);

 

DEMANDA

 

Al Comando Polizia Locale, alla Capitaneria di Porto ed a tutte le altre forze dell’Ordine  presenti sul territorio il controllo e la verifica del rispetto della presente Ordinanza, nonché l’adozione dei provvedimenti di loro competenza

 

AVVERTE

Che nel caso di mancata ottemperanza agli obblighi previsti dalla presente ordinanza, si procederà alla denuncia all’ A.G. competente per l’accertamento delle responsabilità, ai sensi dell’art. 650 c.p., all’allontanamento coatto dalla città di Castel Volturno per coloro che vi dovessero soggiornare e/o circolare e transitare per motivi non compatibili con le misure previste dai DPCM e non risultassero residenti.

Che, in violazione dell’art. 650 c.p nonché del punto primo della presente ordinanza, è facoltà dell’organo accertatore di procedere al sequestro preventivo dell’unità immobiliare secondo quanto stabilito dall’art. 321 del C.p.p.

A tal riguardo, si ribadisce quanto già disposto dal DPCM ossia che le eventuali violazioni possono essere accertate dagli organi competenti anche in sede postuma all’avvenuto controllo.

Avverso la presente ordinanza è ammesso ricorso al TAR Campania, nel termine di 60 giorni dalla pubblicazione, oppure in via alternativa, ricorso straordinario al Presidente della Repubblica nel termine di 120 giorni dalla pubblicazione, ai sensi del D.P.R. n. 1199/1971.

 

DISPONE La notifica della presente Ordinanza:

 

ai residenti, mediante affissione all’Albo e comunicazione pubblica anche tramite manifesti;

alla Prefettura di Caserta;

ai l Carabinieri di Castel Volturno ,

al Commissariato di P.S. di Castel Volturno

al Comando Compagnia GdF di Mondragone; 

alla Capitaneria di Porto di Castel Volturno ; 

al Comando Polizia Locale di Castel Volturno, il quale è incaricato di predisporre gli adempimenti necessari e conseguenti.

Il Sindaco

Petrella Luigi Umberto

Scarica l'ordinanza

Attachments:
Download this file (ord_00055_21-03-2020.pdf)ord_00055_21-03-2020.pdf[ ]418 Kb